Audemars Piguet lancia Audacity.ch Replica 1: 1

comunicato stampa

Le Brassus, ottobre 2010 – Audacity.ch, la nuova piattaforma di informazione on line di Audemars Piguet, è stata lanciata ufficialmente il 18 ottobre scorso.
Il magazine online è stato creato per i devoti degli orologi e dell’Alta Orologeria, ma anche per un pubblico più vasto, collezionisti e stampa.

Save

Parallelamente al sito ufficiale www.audemarspiguet.com, la nuova piattaforma Audacity.ch coprirà tutte le news del marchio: innovazioni tecniche, edizioni limitate, sponsoring, icone AP, lancio di nuovi prodotti, aperture di nuove boutique, e più generalmente parlerà di mestieri e professioni che perpetuano il formidabile savoir-faire di Audemasr Piguet.

Audacity.ch condividerà il patrimonio di Audemars Piguet con un vasto pubblico raccontando le storie dei suoi orologi leggendari e fornendo un piano per gli artigiani che coltivano l’incredibile storia di questo marchio che è ancora nelle mani delle sue famiglie fondatrici. Il nuovo sito Audacity.ch intende esprimere i tre valori cardine per Audemars Piguet:
Quest’orologio è unico, dal design, lo stile la sua immagine, è veramente differente da qualunque altro modello possa esistere. L’Audemars Piguet Royal Oak è un pezzo unico che chiunque ama veramente gli orologi e li colleziona, non può non avere, nella sua cerchia di orologi di lusso. Questo modello nasce nel 1972, in un periodo difficile per l’orologeria, che viveva degli anni di crisi del settore, e tra le aziende che soffrivano maggiormente di questa crisi, c’era proprio l’azienda svizzera Audemars Piguet. Per riuscire a cambiare strada e ottenere una nuova punta di diamante dalla quale ripartire l’azienda creò un modello unico e di stile.L’importanza di questo modello, è nella sua ridefinizione di orologio sportivo, perché questo è il primo orologio di lusso sportivo da un look unico e realmente differente dai classici orologi sportivi di lusso dell’epoca. Certo, questo modello, fu un vero azzardo, con l’Audemars Piguet Royal Oak, l’azienda puntava al rinnovamento, ma il rischio poteva causare anche il colpo finale per quest’azienda. Fortunatamente il Royal Oak fu un successone, è divenne l’icona dell’azienda, che lo produce in miriadi di modelli, e che è ancora oggi la collezione di punta della maison orologiera.
– Tradizione
– Eccellenza
– Audacia

Gli articoli pubblicati da Audacity.ch sono destinati per la più ampia circolazione possibile e ci auguriamo possano rappresentare uno spunto per la stampa.

Per la sua costruzione, Audemars Piguet si affida alla Favre & Perret, dove tutti gli elementi della CASSA, vengono rifiniti a mano a garanzia di una qualità superiore e dove ad esempio la LUNETTA, subisce ben 28 passaggi di lavorazione mentre la CASSA ne richiede 48.Anche per il QUADRANTE ci si è avvalsi della più importante azienda del settore, ovvero la Stern (si, proprio quel Philip Stern che sta a capo della Patek Philippe) ed oggi di proprietà della Richemont.Da li a poco, nasceva il primo orologio che associava ‘acciaio con l’oro, seguito poi da un modello forgiato in “tantalio” (metallo raro e nobile con densità simile all’oro ma con la resistenza dell’acciaio), segnado così ANCORA una volta una serie di primati.Nel 1967 debutta il CALIBRO 2120, un MOVIMENTO meccanico a carica automatica che batte ANCORA una volta un record, quello dello spessore unito all’affidabilità e precisione.Siamo davanti ad un MOVIMENTO di 12 linee dello spessore di 2,45 mm. con 26 rubini (che diventeranno 36) e un BILANCIERE Gyromax (diventato poi monometallico a 3 bracci in GLUCYDUR) SPIRALE piana e 19.800 a/h con un ROTORE in oro 21 carati a carica bidirezionale e 45 ore di carica.La sua naturale evoluzione divenne il CALIBRO 2121 con datario che faceva crescere lo spessore fino a 3,05 mm.Arriva nel 1993 una svolta stilistica nella collezione Royal Oak, con il debutto del modello Off Shore, un modello che trova la sua massima espressione nelle funzioni di CRONOGRAFO, con linee decisamente ingombranti e potenti, che fa di sè il punto di forza tra gli oggetti del desiderio.Nel 2005 nasce il primo MOVIMENTO di manifattura: il 3120, montato sulla nuova referenza 15300.

Siete tutti invitati a visitare la nuova piattaforma www.audacity.ch!

falsiorologi