Eta Movement Richard Mille partner del Grand Prix de Pau Historique 2012 Migliore replica

Richard Mille scende in campo nuovamente con Rafael Nadal. Dal 2010, il marchio e il tennista spagnolo, infatti, hanno realizzato una serie di cronometri attraverso una collaborazione unica nella storia dell’orologeria. L’ultimo nato, con il suo movimento tourbillon (realizzato in soli 50 esemplari), non delude in termini di resistenza agli urti, spostando ancora più in avanti i limiti della tecnologia.Scegliere il torneo Roland Garros, per la presentazione dell’RM 27-03 Rafael Nadal, è stata quindi una decisione ovvia. Per il campione spagnolo, già vincitore per nove volte dell’Open di Francia, la terra battuta è la superficie preferita, dove sfruttare la sua qualità. Lenta e sensibile la polvere rossa richiede infatti uno stile di gioco aggressivo nel rispetto comunque dei principi fondamentali di questo sport.Allo stesso modo, questo nuovo orologio combina materiali innovativi nel rispetto della tradizionale orologiera. Se i campi in terra rossa sono famosi per l’amplificazione degli effetti sulla pallina da tennis, lo stesso si può dire per l’RM 27-03, come testimoniano i colori giallo e rosso della sua cassa in Quartz TPT, in onore della Spagna, paese nativo di Rafa. L’intensità delle sfumature è stata ottenuta grazie all’impregnazione di strati di silicio, di soli 45 micron di spessore, in resine pigmentate, secondo un procedimento di sovrapposizione degli strati di lamenti prima di essere portati a 120° C, tecnica sviluppata dalla North Thin Ply Technology (NTPT).

Comunicato stampa. Per il terzo anno consecutivo, Richard Mille è stato il partner principale del Grand Prix de Pau Historique, che si è svolto nel fine settimana del 5 e 6 maggio. Per l’occasione il celebre circuito cittadino ha indossato i colori del marchio di orologi, da sempre coinvolto con passione nel mondo degli sport automobilistici.

Save

Richard Mille partner del Grand Prix de Pau Historique

Per due giorni sei griglie di gara si sono succedute su un percorso selettivo, con condizioni meteorologiche mutevoli, per il grande divertimento di più di 11 000 spettatori, venuti ad assistere alla competizione. Nel trofeo Phil Hill le potenti AC Cobra hanno largamente aperto la strada: quella di Dominique Guènat si è imposta nella prima corsa, prima di lasciare la vittoria a un’altra Cobra, quella del britannico Shaun Lynn, nella seconda corsa, a causa di un guasto meccanico.

Con 36 monoposto sulla linea di partenza, il Trofeo dei Pirenei ha rappresentato uno dei momenti salienti del Grand Prix de Pau Historique. Il figlio di Shaun Lynn, Alex, si è brillantemente imposto in entrambe le corse davanti a Alain Girardet e Pierre Lombardi.
Il nuovo Trofeo Flat4 è stato riservato alle Porsche 4 cilindri dell’esordio del marchio tedesco: 356, 550 o ancora SR 61. Erano 21 alla partenza delle due corse, rispettivamente vinte da Albert Otten sulla 550 A e Andrew Prill sulla RS 61.

Magnifica rievocazione dei primi Grand Prix degli anni trenta, il Trofeo Légend ha ospitato 20 vetture ante guerra, tra cui numerose Bugatti e molte BMW 328. E’ la splendida Talbot T26SS di Richard Pilkington che si è imposta nelle due manches.
Nel loro elemento sul tracciato di Pau, le 19 piccole monoposto del Trofeo Junior hanno anch’esse offerto un bello spettacolo, che si è concluso con la vittoria del francese Stéphane Rey al volante di una Lola Mk5A.
Per quanto riguarda il nuovo Trofeo Mini Classic, la prima manche ha visto un impressionante tamponamento, fortunatamente non grave, mentre la seconda è stata vinta dal britannico Nick Swift.
Anche i Club di auto d’epoca si erano dati appuntamento a Pau in occasione di questo Grand Prix Historique. 800 automobili da collezione si sono lasciate ammirare per tutto il fine settimana nei viali dei giardini del Palais Beaumont.

Save

Il Grand Prix de Pau Historique, seguito una settimana dopo dal Grand Prix de Pau « moderne », segna il debutto di una stagione 2012 ricca di sport automobilistico per Richard Mille, partner principale anche della Le Mans Classic il 6,7 e 8 luglio 2012.
Per questa occasione il Brand ha realizzato due orologi in edizione limitata: i cronografi RM 011 LMC e RM 008 Tourbillon LMC.

falsiorologi